Shi Yongxin, all’anagrafe Liu Yingcheng, è nato nel 1965 in una famiglia del distretto di Yingshang nella provincia di Anhui.

Nel 1981, all'età di 17 anni, arrivò al Tempio Shaolin di Songshan. Qui si convertì ai Tre Gioielli (Triratna) e, sotto il discepolato dell'abate precedente Xingzheng, ricevette il nome di Dharma (nome da monaco) Yongxin.

Dopo tre anni di studi e noviziato in altri monasteri buddisti, è tornato nel monastero Shaolin nel 1984 ed è diventato assistente dell'abate e dei monaci anziani del tempio con innumerevoli attività quotidiane. A settembre, ha ricevuto conferma all'ordinazione presso il monastero di Pu Zhao, nella regione di Jiangxi.

Alla scomparsa dell’abate Xingzheng nel 1987, tramite il cerimoniale che consiste nel ricevere una ciotola dell’elemosina e una veste (che si indossa sulla spalla simboli della trasmissione del Dharma), il Maestro Yongxin ha assunto il ruolo di responsabile del Comitato di Gestione del Tempio Shaolin e ha iniziato a gestire il monastero.

Marzo 1993, è stato eletto nel Comitato Consultivo Politico Regionale di Henan e nominato Direttore dell'Associazione Buddhista della Cina in ottobre.

Nel 1997 è stato rieletto direttore del Comitato di Gestione del Tempio Shaolin e ha continuato a presiedere alla sua funzione di gestione del tempio.

Marzo 1998, è stato eletto come rappresentante del Nono Congresso Nazionale del Popolo e Presidente dell'Associazione Buddista della regione dell’Henan in luglio.

Agosto 1999, è divenuto abate di trentesima generazione di Shaolin con la elezione tramite una cerimonia inaugurale.

Settembre 2002, è stato eletto Vicepresidente dell'Associazione Buddhista della Cina.

Marzo 2003 e 2008, è stato eletto rispettivamente come rappresentante del decimo e undicesimo Congresso Nazionale del Popolo.

Febbraio 2010, il Venerabile Yongxin è stato eletto Direttore del Comitato di Comunicazione d'Oltremare della Associazione Buddhista della Cina.

Settembre 2010 a Vienna è stata fondata “L’Associazione Shaolin d’Europa”.

Maggio 2011 si è tenuto per la prima volta un forum sulla medicina Buddhista cinese che si replica con cadenza annuale. E’ stata fondata a Los Angeles “l’Associazione Shaolin dell’America del Nord”.

Maggio 2012 E’ stata ripristinata a Shaolin la cerimonia “水陆大法会” (Shui Lu Da Fa Hui) con cadenza annuale. A settembre ha partecipato al primo “Festival della Cultura Shaolin” in Europa, tenutosi in Germania e Austria. Inoltre è stato ricevuto nella sede dell’UNIDO (Organizzazione delle Nazioni Unite per lo Sviluppo Industriale) a Vienna occasione in cui ha promosso ulteriormente la cultura Shaolin.

Ottobre 2013 insieme ad una delegazione di rappresentanti della cultura Shaolin si è recato presso le sedi dell’università Harward e dell’ONU a New York per promuovere degli scambi culturali. A Los Angeles ha invece partecipato al secondo “Festival della Cultura Shaolin” il primo tenutosi in America del Nord”.

Marzo 2014 insieme ad una delegazione di rappresentanti della cultura Shaolin, ha partecipato in California alla cerimonia del decimo anniversario della “Giornata di Shaolin del Songshan”. Si è recato a San Francisco, Aukland, Fremont, per favorire scambi culturali e inoltre è stato ricevuto presso le sedi centrali di Google e di Apple sempre per promuovere la cultura Shaolin.

Ottobre 2014 si è recato a Londra in occasione del terzo “Festival della Cultura Shaolin” il secondo che si è tenuto in Europa, con un programma molto ricco con cerimonie, mostre, gare, esposizioni in diversi ambiti tra cui la Medicina Tradizionale Cinese. Inoltre, si è poi recato all’università di Oxford e nella capitale ha avuto diversi incontri tra cui quello presso il Tempio Induista, la “Brahma Kumaris World Spiritual University”, la “London Central Mosque”, un tempio di religione Sikh, le chiese di St Edmunds e St Ethelburga e l’abbazia di Westminster, sempre al fine di promuovere lo scambio culturale con la cultura Shaolin.

L’abate Yong Xin, sin dal suo insediamento, ha dato un contributo prezioso per la conservazione, la rinascita e la promozione del patrimonio materiale e immateriale della Cultura Shaolin. Ha svolto un ruolo determinante nel restauro degli antichi edifici e nella raccolta e classificazione dei libri classici del Tempio Shaolin, tra cui “Il Libro Segreto dello Shaolin Kung Fu e della medicina”. Inoltre ha pubblicato diverse opere tra cui: “Shaolin Kungfu”, le raccolte “Chan Lu”, album di illustrazioni selezionate del Tempio Shaolin, Enciclopedia delle arti marziali della Cina, Enciclopedia sulla Medicina Buddhista Cinese, Libri sulla filosofia Chan, il libro “Shaolin nel mio cuore”, ecc.

Per diffondere la Cultura Shaolin agli appassionati Shaolin di tutto il mondo, l'Abate Shi Yongxin ha promosso quindi varie attività inerenti la cultura Buddhista e promosso scambi culturali nazionali ed esteri contribuendo significativamente allo sviluppo delle attività del Tempio in Cina e alla diffusione della Cultura Shaolin nel mondo.